Parti aeree di passiflora

Per favorire il rilassamento, negli stati di irrequietezza nervosa

Alla famiglia della passiflora appartengono oltre 500 specie. Alcune di queste specie producono frutti edibili, come ad esempio il frutto conosciuto come maracuja. La droga usata in medicina viene ricavata dalle parti aeree della specie Passiflora incarnata, che produce anch'essa frutti edibili. La Passiflora incarnata ha fiori bianchi e viola ed è una pianta rampicante, che può raggiungere vari metri di altezza. La pianta è originaria dell'America settentrionale, centrale e meridionale e veniva utilizzata tradizionalmente dagli indiani. All'inizio del XVII secolo, questa pianta medicinale sbarcò in Europa, e si diffuse il suo impiego come calmante. Oggi viene utilizzata come medicamento fitoterapeutico, per favorire il rilassamento e negli stati di irrequietezza nervosa.

Componenti, meccanismo d'azione e campi di impiego della pianta medicinale

Tra i componenti delle parti aeree di passiflora ci sono flavonoidi, zuccheri, amminoacidi liberi e polisaccaridi, nonché oli essenziali. L'estratto di passiflora può prolungare o potenziare gli effetti del rilascio dell'ormone endogeno GABA (acido gamma-aminobutirrico) che, in situazioni di stress, segnala al corpo che può nuovamente rilassarsi e distendersi. In questo modo, l'estratto di passiflora favorisce il rilassamento e la distensione. Molte persone sono sotto pressione, o soggette a stati di irrequietezza nervosa a causa di esigenze lavorative, doppio impegno a casa e al lavoro o esami. Il delicato effetto calmante dell'estratto di passiflora può aiutare queste persone a ritrovare la calma e la pace interiore.

Per favorire il rilassamento, in caso di irrequietezza interiore, irritabilità o nervosismo

VALVERDE® Ad azione calmante si basa sul principio attivo dell'estratto di parti aeree di passiflora. Viene impiegato per alleviare sintomi quali stati di tensione, irrequietezza interiore, irritabilità e nervosismo.